Crea sito

Il Pianeta di Celluloide

Il sito degli Amatori di cinema.

Senza categoria

Recensione di Killing Season

Killing season

Recensione di Killing Season

killing_season_wallpaper_3-HD

Poster di Killing Season

Prendete un pizzico di Rambo e tagliatelo fino fino, intanto mettete in padella 400g di Killer Elite e lasciate cuocere per mezz’ora, sfumando ogni tanto con un’ambientazioni montane. Aggiungete un pizzico diviolenza e servite ben caldo con un Robert De Niro e un Joh travolta, ed avrete Killing Season.

Trama

Benjamin Ford è un ex soldato americano, veterano di guerra in Bosnia , che cerca di sconfiggere i propri demoni ritirandosi sugli Appalachi. Un giorno, un turista europeo di nome Emil Kovac bussa alla sua porta e nasce un legame d’amicizia tra i due. Ma tutto cambia quando Ford scopre che Kovac in realtà è un soldato in cerca di vendetta e così inizierà un duello tra i due per la sopravvivenza. Soli con i propri fantasmi i due inizieranno la loro personale battaglia, l’uno contro l’altro, ma anche contro i fantasmi del passato.

Considerazioni

Mark Steven Johnson dirige questo solido action interpretato magistralmente da due divi ormai non più sulla cresta dell’onda, per la prima volta insieme in un film. Proprio la presenza di De Niro e Travolta è il punto di maggiore interesse di un film, che tratta in superficie temi profondi, come la guerra e gli strascichi che essa lascia su chi vi ha partecipato. Le atroci esperienze  hanno segnato i protagonisti, tanto che uno (De Niro) sceglie la via ascetica dell’eremita, allontanando affetti e famiglia, mentre l’altro (Travolta) vive una vita finalizzata alla vendetta; nessuno dei due, però, è riuscito ad esorcizzare i propri demoni.

Il finale sarà catartico per entrambi i protagonisti, che faranno pace con il passato e con se stessi. Non c’è rifugio o soddisfazione quando la guerra è dentro di te, sembra essere la massima di questo film, che è e resta un ottimo intrattenimento.  Molto bella la fotografia.

Voto  3/5

Comments are closed.